C’era una volta il monopattino. Oggi urban mobility!

C’era una volta il monopattino. Oggi urban mobility!

Ci sono oggetti che all’inizio hanno una funzione e poi, dopo parecchi decenni vengono rivoluzionati! Il monopattino elettrico certamente rappresenta uno dei veicoli del futuro per la mobilità urbana. Un po’ come la bici elettrica. E più diventeranno leggeri e maneggevoli, più si diffonderà il sistema di ricarica delle batterie a livello domestico o per la città, più questi piccoli veicoli saranno la soluzione per muoversi in spazi congestionati e pieni di traffico come le città.

Per fare un esempio concreto: se abiti in centro o ci sono pochi km dal tuo posto di lavoro la micromobilità è la soluzione adatta. Non certo se devi praticare autostrade o superstrade a veloce percorrimento. Del resto lo scorso governo ha già messo in opera una fase di sperimentazione (vedi articolo qui). Nel frattempo ci deve guidare il buon senso e la massima cautela. Prima di affrontare la strada occorre impratichirsi dato che il monopattino elettrico non è né un ciclomotore, né una bicicletta e ha una guidabilità tutta sua.

Quello che possiamo fare con questo nostro articolo per darti una mano a una scelta ponderata è linkarti tre validi prodotti. Va valutata la guidabilità, ma anche la praticità nel piegare e mettere via il veicolo, va considerato il peso: aspetti decisivi per l’acquisto giusto, considerando anche se avete un garage o un giardino o una cantina propria e facilmente accessibili, se dovete fare le scale e quanti gradini, dove si può utilizzare una presa per la ricarica e altri aspetti molto soggettivi. Vi consiglio di leggere le recensioni per farvi un’idea più precisa.

 

Ninebot della Segway, marchio prestigioso per l’omonimo veicolo rivoluzionario a due ruote, è un ottimo monopattino e non tra i più costosi.

 Il monopattino Urbetter è un’altra ottima soluzione.

il M Megawheels è un monopattino molto economico e dalle prestazioni decisamente inferiori: solo 12 kmh, ma ha dimensioni ridotte. pr